sabato 30 marzo 2013

Parmigiana di carciofi (non saprei in quale altro modo chiamare questa ricetta)


Io amo i carciofi, nonostante i loro difetti, li amo. Nonostante infatti gonfino la pancia, siano costosi, bisogna saperli cuocere con una certa maestria, diventino neri ossidandosi al minimo contatto con l’aria, mi piacciono… alla romana, alla giudìa, crudi, al tegame con le patate, nella pasta. Purtroppo però non mi riescono mai benissimo. O meglio vivo la loro preparazione e cottura con una certa ansia da prestazione perché non sono (e forse non saranno mai) buoni come quelli di mia mamma!



Comunque qualche settimana fa ho preparato questa parmigiana di carciofi e devo dire che il risultato mi ha soddisfatto e la preparazione non mi ha stressato. Allora ho deciso di consigliarla anche a voi.

Per una teglia da circa 6 persone:
6 carciofi
1 mozzarella da 200 gr
100 grammi di parmigiano grattugiato
Pangrattato
Olio
Sale
Pepe


La pulizia del carciofo è un po’ complicata almeno le prime volte che la si fa. Devo ammettere, infatti, che spesso li compro già puliti dal contadino.
Comunque volendola fare vi lascerà un certo grado di soddisfazione.
Tagliate il gambo a circa 4 cm dal carciofo, quella è la parte morbida ma non buttate il resto.
Staccate i petali più esterni in una specie di m’ama non m’ama. Continuate finché non affiorerà la parte giallognola alla base del carciofo. Tagliate la punta e togliete, sempre con il coltello, la parte più esterna sia della base che di quei 4 centimetri di gambo lasciati attaccati.
Passate il limone su tutto il carciofo e immergeteli in acqua acidulata sempre con il limone, per evitare che si ossidi e annerisca.
A questo punto passate ai gambi. In aggiunta al pezzettino lasciato attaccato al carciofo, infatti, anche altri 10 cm sono utilizzabili. Basta togliere con il pelapatate la parte esterna filamentosa.
Una volta finita quest'operazione, tagliate i carciofi a spicchi e i gambi a rondelle.   
Stufateli dolcemente a fuoco basso in un tegame con un goccio di olio per circa 15 minuti, lasciandoli un po’ indietro di cottura perché poi la termineranno in forno.
Tagliare a cubetti la mozzarella.
Oliare la teglia e cospargetevi uno strato di pangrattato.
Fate poi uno strato di carciofi, uno di parmigiano e uno di mozzarella proseguendo così finché gli ingredienti non sono terminati. Sullo strato superiore cospargente un altro po' di pangrattato e abbondate di parmigiano! ;-)
Informate 10 minuti a 180 gradi finché la mozzarella non si sarà sciolta e il parmigiano dell’ultimo strato non avrà formato una crosticina.   

2 commenti:

  1. Si vabbè, ma almeno ci potresti pure fare assaggiare questa parmigiana, invece di andare a mangiare gli gnocchi a mensa. O al massimo portaci o facci portare i carciofi da tua mamma.
    Un abbraccio Davide Cazzaniga ;)

    RispondiElimina